Clinica Dentale di Verona

Dott. Anna Mazzaglia e Dott. Riccardo Mannoni

clinica dentale di verona

Tel. 045 8034688

Parodontologia: prevenire e curare tutte le malattie delle gengive

La parodontologia si occupa di prevenire e curare tutte le malattie delle gengive. Nei casi lievi di parodontite si mettono in pratica metodiche conservative di pulizia sottogengivale che rimuovono quel tartaro che solo un operatore ben addestrato è in grado di riconoscere. Questa prima fase viene chiamata curettage e si abbina allo scaling ed al root- planing ( asportazione del tartaro, della gengiva ammalata e lucidatura della radice). Questa è una fase particolarmente delicata e va eseguita sotto anestesia dall' odontoiatra, che, agli strumenti manuali affianca anche il laser per la disinfezione delle tasche, e l' uso topico di tetracicline ( antibiotici) nelle tasche più profonde. Il medico si fa carico di seguire il paziente durante la fase di guarigione e rivaluta dopo 20/30 giorni circa se questo tipo di terapia sia stata efficace da sola ad annullare l' infiammazione gengivale La parodontologia si occupa anche delle recessioni gengivali; cioè di quelle parti di radice dove la gengiva si è ritirata lasciando scoperta una parte di dente il cui colletto è diventato sensibile. Le recessioni si possono curare con innesti di gengiva prelevati dal palato e/o con la ricopertura delle radici tramite innesti di tessuto connettivo. La Dott. Anna Mazzaglia segue con passione da anni questa parte di odontoiatria e si tiene aggiornata con stages in Italia ed all' estero.

L'ascesso è un' infezione con produzione di pus, accompagnata dall' infiammazione più o meno intensa del parodonto e dell' osso alveolare.
L'ascesso richiede l' intervento dell' odontoiatra per individuarne la causa, che può essere endodontica- granuloma, o parodontale – tasca.

E' il risultato di un' infezione all' apice del dente. Viene scoperto con la radiografia endorale e si può curare ritrattando il canale infetto con lavaggi e strumenti endodontici.
Se non trattato può degenerare in una cisti apicale, che può condurre alla perdita dell' elemento interessato. E' una zona di infezione locale che deve essere rimossa per la salute del paziente.

 

Inizia come una semplice gengivite che, se non curata può degenerare in un lasso di tempo variabile da pochi mesi a qualche anno in una malattia parodontale conclamata, con perdita dell' osso di sostegno del dente. E' una malattia cronica e il suo andamento procede a " poussè" con picchi di attività e di stasi. Richiede, a differenza della carie che si cura in una sola seduta, un attento monitoraggio nel tempo, poiché è una malattia soggetta a recidive e, se non viene individuata e curata, porta appunto alla perdita dei denti

Grave recessione sul canino superiore destro, che si può migliorare con un innesto di gengiva.

Recessione gengivaleGuarigione a una settimana.Guarigione a 15 giorni.

Guarigione a 15 giorni. La mucosa dell'innesto ha assunto una colorazione uguale a quella del sito ricevente.

Incisivi superiori gravemente compromessi dalla "piorrea" che si muovono.

Si muovono i denti

Gli incisivi e i canini sono stati bloccati con uno splintaggio: il filo metallico è immerso nel composito che lo rende invisibile e contemporaneamente unisce e rinforza i denti.

bloccati con uno splintaggiobloccati con uno splintaggio

Dall'esterno, grazie al materiale estetico, non si nota nulla. È stato chiuso inoltre lo spazio tra incisivo centrale e laterale con un recupero della bellezza del sorriso.

recupero della bellezza del sorriso